sabato 30 novembre 2013

La mia storia con la tiroide

Ciao ragazze oggi volevo condividere con voi un parte della mia vita, un periodo che è passato ma i cui effetti li sento ancora su di me!!
Vi voglio parlare dei miei problemi avuti con la tiroide e con i rispettivi dottori.
L'ipotiroidismo è una malattia molto seria, che non va sottovalutata che a lungo andare può provocare uno sfasciamento fisico irreversibile. Ma come si arriva a questo punto? Attraverso diagnosi sbagliate, dosaggi inadatti e pochi controlli! un po' quello che è successo a me! 

In seguito di un ecografia al collo mi sono diagnosticati dei noduli al lobo destro della tiroide, il dottore non se l'aspettava siamo state io e mia madre a insistere perchè erano mesi che avevo sintomi inspiegabili probablimente dovuti a un virus che ha alterato secondo me  anche la tiroide, perchè dopo questo virus ho perso in poco tempo (parlo di 1 0 2 mesi) 10 kg ma con altrettanta rapidità ne ho presi 10 o più! 

Dopo questa diagnosi mi sono recata quindi dall'endocrinologa che mi ha consigliato di prendere una pastiglia per far dormire tiroide e ridurre nodulo. Io le chiedo se c'era la possibilità con l'assunzione di questa pastiglia di ingrassare e lei tutta tranquilla mi ha risposto di no e che  anzi sarei sicuramente dimagrita!!
Fatto sta che in 10 mesi di terapia (senza nessun controllo intermedio di dosaggio, di solito inizio terapia ogni 3 mesi fai esami sangue per verificare dosaggio sia corretto) ho preso 10 kg mangiando meno di prima!! 

Scoraggiata da questo aumento di peso che a livello psicologico è stato come un macigno sulla mia vita, cambio endocrinologo che mi raddoppia dosaggio, perchè con il peso attuale per lui era come se prendessi acqua e sotto consiglio di mia mamma (che se ogni tanto chiudesse lei la bocca) mi disse di chiudere un po' la bocca così non sarei più ingrassata e io nella mia mente mi chiedevo: ma l'endocrinologia la sa??? 

Facciamo questa terapia e inizio a sgonfiarmi ma nel frattempo insorgono strani sintomi: tremori alle mani, ansia e continui attacchi di tachicardia. Vado dall'endocrinologo, che mi sospende pastiglia (stavo andando in ipertiroidismo iatrogeno, cioè causato dall'eccessivo dosaggio della pastiglia e con la mia tachicardia naturale avrebbe portato a lungo andare a uno scompenso cardiaco) e mi consiglia analisi tra tot mesi e poi si deciderà sul da farsi visto che il nodulo era diventato ormai di 2.9 cm! 

Passano i mesi e prendo altro appuntamento da un nuovo endocrinologo che mi guarda e con la calma di un bambino mi dice: certo che l'anno rovinata, bastava monitorare la situazione, fare l'agoaspirato (che oltretutto avevo consigliato io perchè nessuno me lo faceva fare!!!) e basta senza dare pastiglie, perchè è inutile che ci nascondiamo la pastiglia ingrassa!!

Finalmente qualcuno che parla la mia lingua!!
Ora sono sotto controllo, non prendo più la pastiglia, ma se sento strani cambiamenti o mi si forma gozzo devo subito correre a farmi vedere! 

Speriamo bene e nel frattempo sono riuscita a perdere 5 kg e a sgonfiarmi!! Ma la strada è lunga!! 
Vi abbraccio forte e spero che la mia storia possa essere di conforto per chi sta passando le stesse cose, se avete bisogno di parlare io ci sono un abbraccio a tutte
Cinzia